Skip to content

Come si combattono lo stress e le rughe da schermo

Non è facile mantenere una bella pelle quando si trascorre una media di otto-nove ore sedute di fronte al computer. Manteniamo la postura spesso innaturale e sbagliata, bloccata per lungo tempo nella stessa posizione, con il viso proteso verso lo schermo, regno magico di internet.

D’altra parte il lavoro oggi è così: si gioca a suon di click e telefonate. E chi non lo fa per lavoro, sta incollato allo schermo o al cellulare per passione. Non c’è infatti solo il computer: tra una mail di lavoro e l’altra si guardano i messaggini di Whatsapp o Facebook sullo smartphone e magari si ascolta una conferenza sul tablet.

Il nostro viso, la nostra “phone zone”, porzione di viso che va dalla tempia al mento, è sempre più sciupata. E’ anche l’area dove è facile che si creino brufoli e punti neri. Lo smartphone è infatti un ricettacolo di germi che vengono trasferiti sulla nostra faccia. Maggiore attenzione la deve porre chi ha la pelle grassa e mista magari utilizzando un esfoliante leggero per eliminare le impurità. È una regola che vale per tutti invece quella di tenere lo smartphone pulito, lo schermo disinfettato e il viso deterso con cura dopo una giornata al telefono. Ancora più facile? Usate gli auricolari!

Troppe ore connessi? Pelle grigia e rughe da smartphone?

Non tutti si rendono conto che la lunga esposizione davanti agli schermi può accelerare il percorso di invecchiamento della pelle comportando rughe attorno ad occhi e bocca, borse sotto gli occhi, doppio mento oltre che ad un generale invecchiamento precoce della pelle del viso.

Davanti ad uno schermo per ore ed ore i nostri occhi si affaticano costretti a innumerevoli movimenti spontanei della palpebra che, a fine giornata, si traducono in uno sguardo iper affaticato. 
Inoltre spesso teniamo il collo molto più in basso rispetto alla linea dello sguardo, aiutando il formarsi di rughe precoci sul collo.

L’uso di smartphone, tablet e pc aumenta la produzione di radicali liberi che contribuiscono all’invecchiamento della pelle; sono infatti le onde elettromagnetiche emesse dai monitor che scaldano i tessuti superficiali di viso e collo e che facilitano la disidratazione della pelle.

Inoltre è utilissima la pulizia del viso serale insieme all’applicazione del tonico, per alleviare l’affaticamento della pelle.

Possiamo passare sulle tempie poche gocce di olio essenziale di lavanda, rilassante, o di limone, energizzante, ma soprattutto è importante idratare la pelle ogni mattina con creme antiossidanti alle vitamine C, A e B, che la proteggono dalle aggressioni ambientali. E quando c’è tempo, dedicarsi ad un rigenerante trattamento della pelle del viso.

Comments are closed.